EsamePerito.it

Home » Senza categoria » Flash news: 565 partecipanti all’Esame CONSAP di oggi (-15% rispetto al 2014)

Flash news: 565 partecipanti all’Esame CONSAP di oggi (-15% rispetto al 2014)

Annunci

Ergife Si sono svolte oggi le prove scritte d’esame per diventare perito assicurativo.

Da prime informazioni acquisite subito dopo l’esame, i partecipanti totali sono stati 565, in diminuzione di 103 unità (-15%) rispetto alla scorsa sessione in cui i partecipanti erano 668 e rispetto alla sessione 2013 in cui i partecipanti sono stati 793.

Altra novità di quest’anno è stata la maggiore difficoltà delle prove. Per la stesura della perizia è stato concesso un tempo limite di 60 minuti contro i 90 minuti delle precedenti sessioni.

Annunci

19 commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Ho fatto l’esame questa mattina, Per fare la perizia e per discutere le tecniche di riparazione devo dire che quei 60 minuti mi sono bastati appena… In effetti quei 30min in più sono davvero cruciali in questo caso… A mio paretr Questo tempo di meno è stato un grande aumento di difficoltà

    Mi piace

  2. Enrico ha detto:

    Concordo! A me “fumano” ancora perché con solo 20 in più avrei potuto riflettere meglio su tutto ciò che scrivevo , completare meglio il tutto , e avrei così aumentato le possibilità di passare .

    Circa 40 minuti li ho persi tra brutta e bella copia delle due relazioni.

    5-10 minuti per capire bene come agire
    I restanti 10 per il foglio di perizia e relativi calcoli .

    Troppo pochi 60 minuti.

    Ho anche chiesto il motivo di questa riduzione e non è stato fatto per aumentare la difficoltà , ma solo perché l’anno scorso avevano visto che la maggior parte consegnava entro l’ora e si formava casino .

    A mio parere una prova a quiz dove “o le sai o non le sai, che non c’è molto da ragionare” sarebbe stata dovuta mettere a 60 minuti .

    Comunque sia , ormai è andata ..

    Mi piace

  3. dino ha detto:

    Per motivi di salute, non ho potuto partecipare alle prove della sessione del 1 luglio 2015.
    Per la prossima sessione devo ripresentare tutta documentazione( l’ attestazione della pratica svolta, in originale l’ avevo gia’ inviata )? , la domanda prevedeva una marca da bollo da 14,65: devo integrare l’ importo a euro 16,00?, la domanda , col nuovo bando deve essere ripresentata o resta valida quella gia recapitata con il bando di quest’ anno (feb 2015)?

    Mi piace

    • La Redazione ha detto:

      La documentazione rimane acquisita, il bollo dovrà essere da 16 euro e la domanda dovrà essere ripresentata appena uscirà il nuovo bando.

      Mi piace

  4. fabio ha detto:

    Buongiorno. Anche io ieri sono stato a fare la prova d’esame e concordo con Giuseppe che il tempo per la seconda prove è stato poco.. cmq volevo chiedere se qualcuno sa le domande (magari per sbaglio non hanno ritirato il test.. o foto) cmq a tutti auguro un imbocca al lupo.

    Mi piace

    • Niko ha detto:

      Egregi,
      la seconda prova è stata ridotta a 60 minuti semplicemente perché prima l’ISVAP e poi l’IVASS, prevedevano al secondo elaborato la perizia completa, ossia con prezzi e calcolo dell’ iva.
      Poi l’Iva fu tolta e rimase con CONSAP solo il prezziario.
      Poi CONSAP nell’anno 2014 decise di lasciare il tempo di 90 minuti senza prezziario. Evidentemente questo tempo è stato giudicato nelle riunioni dirigenziali, eccessivo, rispetto ai precedenti concorsi.
      Bisogna dire che non avendo il prezziario e il calcolo dell’iva, di conseguenza non si può calcolare la perizia antieconomica, quindi a mio avviso, un vantaggio enorme.
      Sessanta minuti per descrivere il danno e mettere solo i tempi di stacco e riattacco, credo comunque siano insufficienti in fase di concorso.
      Si deve tener conto dell’ansia e dell’enorme stress accumulato nell’attesa e nella prima prova, spesso sottovalutato.
      Anche un candidato con anni di esperienza può commettere errori banali che con un 10 o 15 minuti in più avrebbe evitato.

      Mi piace

  5. rosa ha detto:

    anche io ieri sono stata a fare l’esame e anche per me il tempo della perizia è stato troppo poco…per chiedere delucidazioni su alcuni elementi dell’auto ho perso già piu’di 10 minuti e non ho avuto il tempo di controllare nè i conti nè la perizia che quest’anno aveva anche modalità diverse dagli anni precedenti,mi aspettavo di fare meglio.

    Mi piace

  6. Patrizio ha detto:

    60 minuti troppo pochi io avevo la versione e della prova. Sono sicuro di aver applicato bene i tempi ma mi sono reso conto soltanto oggi di aver invertito tutta la perizia ovvero ho sbagliato la destra con la sinistra quindi ho sostituito tutta la parte opposta per una svista e nella fretta. Che rabbia credo che questo mi annulli tutto!!

    Mi piace

    • Mary ha detto:

      Ciao Patrizio…che auto avevi?
      Io avevo la Renault Twingo anno 2003.
      Ti dico questo perché invece io ieri mi sono innervosita perché ho perso più di 10 minuti solo per far comprendere alla commissione che le foto riportavano il danno a destra, mentre io avevo il prontuario con grafica del lato sinistro.
      Ho chiamato il perito in sala, poi annunciato anche dalla commissione che vi era effettivamente questo problema e che dovevo svolgere la perizia sulla base della mia esperienza.
      Credo di aver applicato bene i tempi di SR ; LA; VE; e altri particolari, in più ho messo anche il supplemento del bocchettone carburante che appunto ci sta nelle foto, ma non sul prontuario che appunto avevo il lato sinistro. Ritengo tutto questo una grandissima difficoltà che spero in sede di correzione verrà presa in considerazione.
      So che il secondo elaborato lo correggono solo se si sono superati i test.
      Ti dico solo che nel caso non superassi la prova per la perizia, ho intenzione di andare oltre e vederci chiaro…un errore loro non può essere addebitato a noi.
      Ciao
      P.S.
      Chi è stato bravo a far uscire le domande, perizia e foto varie, dai forza…vi aspettiamo così ci trastulliamo il cervello un altro po… ^_^

      Mi piace

      • Max ha detto:

        Ciao Mary anche io avevo la twingo e mancavano molti elementi, VE del paraurti, maniglia, SR di alcuni elementi, anche il danno era proprio strano, hai messo porta e parafango nuovi ?

        Mi piace

      • Mary ha detto:

        Ciao Max,
        in realtà, a parte l’errore del prontuario che riportava i danni a sinistra, non credo mancasse altro. Il paraurti posteriore era nero e quindi non verniciabile.
        Ho dato la sostituzione del parafango post. dx e porta dx, quindi sono due aggregati (non SR;LA;VE singoli, ma da aggregati formati da due elementi).
        Sostituzione del fanale posteriore (da una foto ho visto che era lesionato) e sostituzione del paraurti posteriore (nero).
        Sfumatura parafango anteriore in quanto lamierato contiguo.
        Come supplemento ho dato poi l’alzacristallo elettrico, chiusura centralizzata, bocchettone carburante e specchietto elettrico.

        Mi piace

  7. Max ha detto:

    paraurti nero ? a me sembrava verniciato, la qualità della documentazione era davvero pessima, ho messo anche la maniglia porta per il resto ho agito anche io pressappoco come te, non mi ha convinto la sostituzione anche della porta ,cmq se non erro usciva qualcosa intorno ai 1100 euro

    Mi piace

  8. Patrizio ha detto:

    Qualcuno aveva la versione E? Io ho conteggiato sost.paraurti sost .parafango ant.DX ; sost.cofano; sost. Proiettore ant. Mi viene un danno intorno a 900 euro oltre 3 GG di fermo tecnico

    Mi piace

  9. Mary ha detto:

    Anche a me è uscito circa 1.131,00 euro…

    Mi piace

  10. Mary ha detto:

    Buon giorno max…quanti giorni a te di fermo tecnico….parlo della twuigo

    Mi piace

  11. Max ha detto:

    io ho messo 4.3 giorni, cmq la versione della vettura aveva il paraurti verniciato, perché anche maniglie e altri particolari non erano del modello base!!

    Mi piace

  12. rosa ha detto:

    io avevo da periziare la fiat 600 azzurra e anch’io ho dovuto chiamare il commissario un paio di volte,in quanto nel prontuario mancavo degli elementi e quasi tutti gli elementi erano di sx invece il danno era a dx. Chi di voi invece aveva capito bene come andava fatta la seconda parte del commento?io ho fatto tutto misto mentre invece dopo ho capito che in ogni rigo si doveva descrivere in ordine perchè avevamo sostituito o riparato ogni elemento…

    Mi piace

  13. Luigi ha detto:

    A chi e uscita la 500 nera, mancavano i tempi del pianale.

    Mi piace

    • Femax ha detto:

      Salve a Tutti.
      Io avevo la cinquecento nera, mancavano i tempi del pianale, la qualità delle foto era pessima non riuscivo a capire bene che danno c era al pianale ed inoltre non si intravedeva bene che tipo di danno nella zona dove rientrava il rivestimento. Alla fine nel dubbio e da quello che riuscivo a vedere o sostiuido tutto, pianale compreso e mi sono inventato i tempi.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: